Quattro sospetti arrestati nel rapimento di un britannico in Italia


Un giudice italiano ha confermato l’arresto di quattro persone per il rapimento di un britannico di 25 anni.

Patrick Sam Kouros Demelcamp, di Londra, era in vacanza in Italia quando sarebbe stato rapito e trattenuto per otto giorni in un appartamento a Monte San Giusto, un piccolo paese delle Marche centrali. La polizia lo ha rilasciato mercoledì dopo averlo rintracciato attraverso un localizzatore di posizione sul suo telefono cellulare.

Rubens Pelega Jnana, 18 anni, Ahmed Raraghi, 21, Donna Conti, 22, e Aurora Karpani, 20, sono stati arrestati per sequestro di persona per estorsione. I quattro vivono tra Monte San Giusto e il vicino paese di Montegranaro.

Massimiliano Mengasini, tenente colonnello dell’unità di Macerata dei carabinieri del Ros, ha detto venerdì che la polizia stava ancora lavorando per accertare le circostanze del presunto rapimento e come Demilecamps avesse contattato il gruppo.

Secondo quanto riferito, un sospettato ha detto al giudice venerdì che Demilecamps doveva al gruppo € 7.000 (£ 5.900) e che il rapimento era stato pianificato per convincere la sua famiglia a inviare i soldi.

La polizia ha trovato l’uomo ammanettato e scalzo in una stanza buia con mobili spinti contro il muro. La polizia ha detto che si era nutrito a intermittenza ed era stato “testato psicologicamente” durante il calvario.

I presunti rapitori di Demilecamps gli hanno permesso di contattare i suoi genitori nel Regno Unito per chiedere loro di inviargli 7.000 euro per garantire il suo rilascio, e tramite un messaggio di testo crittografato i suoi genitori si sono resi conto che era trattenuto contro la sua volontà.

Il padre dell’uomo ha contattato la National Crime Agency (NCA) del Regno Unito, che a sua volta ha lanciato l’allarme alla polizia italiana.

L’uomo ha detto alla polizia di essere in Italia dall’inizio di giugno dopo essersi recato lì per fuggire dal Regno Unito dopo il blocco del coronavirus.

Negli ultimi mesi ha visitato diverse città tra cui Napoli, Sorrento, Firenze e Bologna prima di arrivare a Macerata. Al momento del rapimento l’uomo si trovava con un amico che era riuscito a fuggire e ad avvisare i suoi parenti nel Regno Unito.

Andrea Gentile, sindaco di Monte San Giusto, ha detto che il comune di 8.000 è “scioccato” dalla notizia del presunto rapimento.

“Abbiamo saputo dei rapimenti solo in TV”, ha detto Gentile alla stampa italiana. “Siamo una piccola città, quindi un evento come questo per noi è ancora più impressionante. Ci dispiace molto finire sotto i riflettori per una storia come questa”.



Source link

Redazione

Related post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: