Paesi vicino a Firenze da visitare assolutamente

 Paesi vicino a Firenze da visitare assolutamente


La Toscana è ricca di piccoli borghi e paesini che nascondono dei veri e propri gioielli: attraversando questa terra si susseguono senza fine paesaggi d’altri tempi con castelli medievali, torri vertiginose e palazzi rinascimentali alternati a boschi rigogliosi, filari di ulivi e vigne, e terre incontaminate a perdita d’occhio, per uno spettacolo unico al mondo. Se stai pensando di organizzare una gita fuori porta vicino Firenze, ecco alcune delle mete più interessanti per un’esperienza indimenticabile.

San Gimignano

Situato a circa un’ora dal centro di Firenze ed immerso tra le sconfinate campagne toscane, San Gimignano è una tappa obbligatoria per chi desidera riscoprire i borghi medievali. Questo meraviglioso paesino lascia senza fiato i suoi visitatori grazie alla sua atmosfera incantata: passeggiando tra le antiche vie del borgo, infatti, si avrà la sensazione di essere tornati indietro nel tempo di almeno sette secoli.

Circondata da imponenti mura duecentesche, San Gimignano ospita alcune importanti opere architettoniche di epoca medievale, come il Duomo o la Piazza della Cisterna, nonché numerose attrazioni come il Museo della Tortura o il Museo Civico. Ma ad incantare i visitatori sono soprattutto le sue torri: erette in onore di ognuna della famiglie nobili fiorentine, un tempo ben 72, oggi a San Gimignano è possibile ammirare solo 14 delle guglie mozzafiato che svettavano contro il cielo, ma vederne spuntare il profilo all’orizzonte è sempre un’emozione unica.

Se passate da San Gimignano, vi consigliamo di prenotare una visita guidata ad una delle tipiche cantine vinicole della zona, dove potrete degustare alcuni dei più pregiati vini locali, accompagnati da altri prodotti tipici come salumi, formaggi, olio extravergine di oliva e Cantucci, effettuare un tour del vigneto e scoprire le diverse fasi del processo di vinificazione che trasformano le uve in un bicchiere di vino. Potete trovare qui tutte le informazioni sulla visita guidata ad una cantina locale selezionata, e verificare disponibilità e costi.

Certaldo

Un altro gioiellino di epoca medievale è il borgo di Certaldo, un incantevole paesino celebre per aver dato i natali a Boccaccio: arroccato in cima ad un colle dal quale è possibile ammirare l’intera Val d’Elsa, Certaldo dista appena 40km da Firenze ed è raggiungibile da San Gimignano tramite funicolare, un viaggio che ti permetterà di immergerti nel pittoresco paesaggio bucolico della Toscana. Il borgo, risalente al XIII secolo, sembra uscito direttamente da un libro illustrato, con le sue mura fortificate e le sue torri vertiginose.

Dopo una gita tra gli antichi viali del paese, meritano una visita anche la casa di Boccaccio, situata in cima ad una torre e trasformata in museo e centro studi dedicati allo scrittore, e il polo museale di Palazzo Pretorio, il luogo simbolo di Certaldo; la chiesa di San Tommaso e Prospero, inoltre, custodisce alcune sorprendenti opere medievali e rinascimentali dei maestri fiorentini.

Vinci

Ad appena un’ora da Firenze si trova Vinci, un paese il cui nome riporta subito alla mente il grande Genio del Rinascimento italiano, Leonardo da Vinci: la patria del celebre inventore, infatti, attira ogni anno una moltitudine di turisti spinti dalla curiosità di scoprire i luoghi che hanno ispirato le sue sensazionali opere.

Le principali attrazioni del luogo includono la chiesa di Santa Croce e il Castello dei Conti Guidi; Palazzo Guidi è inoltre sede di un importante museo, il cui sotterraneo è interamente dedicato al Museo Ideale di Leonardo da Vinci, con oltre 200 modelli e progetti originali del maestro. Immerso nelle campagne toscane e circondato da terrazzamenti di olivi e vigneti, Vinci è anche la patria di una vasta tradizione enogastromica ricca di prodotti prelibati: dagli squisiti salumi come la finocchiona, agli eccellenti formaggi come il pecorino toscano, ma anche miele e soprattutto olio extravergine d’oliva e vini sopraffini come il Sangiovese o il Trebbiano.

Badia a Passignano

Per una gita fuori porta lontano dalle principali rotte turistiche, il suggestivo complesso monastico di Badia a Passignano è la meta ideale. Situato ad appena 40 minuti da Firenze, questo meraviglioso monastero è un vero e proprio tesoro nascosto. L’abbazia è dedicata a San Giovanni Gualberto, fondatore della congregazione Vallombrosana, le cui spoglie sono custodite gelosamente all’interno della cappella. La chiesa, con il suo splendido coro ligneo del 1500, è ornata dai preziosi affreschi del pittore Domenico Cresti detto il Passignano, mentre nel refettorio del monastero è possibile ammirare il capolavoro di Domenico Ghirlandaio, l’Ultima Cena.

L’aspetto del monastero ricorda un po’ quello di un castello fiabesco, con giardini interni, mura di cinta e torri angolari, nate dall’esigenza di protezione durante le lotte tra Guelfi e Ghibellini, Imperatori e Papi. Il complesso monastico, che corona le colline del Chianti, è circondato da un boschetto di cipressi la cui vista avrebbe dovuto fornire conforto ai pellegrini durante il periodo medioevale e che tutt’oggi offre uno spettacolo sensazionale.

Barberino Val d’Elsa

Un’altra meta lontana dagli itinerari più frequentati è Barberino Val d’Elsa, un piccolo borgo medievale tra Firenze e Siena, che racchiude in sé tutte le meraviglie della regione del Chianti: a cavallo tra la Val d’Elsa e la Val di Pesa, tra sinuose colline e interminabili filari di vigneti alternati al verde argenteo degli olivi, Barberino è un vero e proprio paradiso terrestre, la cui storia si intreccia con il mito di Semifonte, una cittadina che per la sua bellezza e la sua importanza strategica attirò l’invidia dei fiorentini, i quali nel 1202 la rasero completamente al suolo.

La leggenda narra che le macerie dell’antica città di Semifonte vennero utilizzate per la costruzione dei principali edifici di Barberino, e ancora oggi questi si ergono in tutta la loro maestosità nelle vie del borgo: la città è circondata da possenti mura medievali, alle quali si accede attraverso due principali porte, Porta Senese e Porta Fiorentina; una volta varcata la soglia sarà possibile ammirare gli straordinari edifici di pietra bianca con portoni in legno intarsiati, come Palazzo Cardinale o il rinascimentale Palazzo Pretorio. Oltre alla strada principale e Piazza Barberini, meritano una sosta anche la chiesa di San Bartolomeo e Spedale dei Pellegrini.

San Miniato

San Miniato è un piccolo borgo incastonato tra Pisa e Firenze da cui è possibile abbracciare con lo sguardo l’intera valle dell’Arno fino al mare; proprio grazie alla sua posizione strategica, questo borgo è da sempre al centro delle mire di re e imperatori, i quali hanno lasciato nel tempo il segno del loro passaggio con imponenti castelli, torri vertiginose e fortificazioni: proprio qui Federico II costruì la sua fortezza, che è valsa alla città il soprannome di Rocca. Ma non solo, perché San Miniato è anche un importante crocevia per il commercio, in quanto risiedeva lungo la famosa Via Francigena, che collegava l’impero romano con il nord Europa.

Il borgo di origine etrusco-romano è costellato di splendidi palazzi, piazze e chiese: meritano una visita Piazza della Repubblica, dalla caratteristica forma curva, il Duomo di epoca gotico-rinascimentale, e il museo dove sono custodite preziose opere di maestri fiorentini del calibro di Filippo Lippi, Fra Bartolomeo e Donatello. San Miniato è inoltre celebre per la sua tradizione artigiana, in particolare la lavorazione della pelle, e per la produzione di pregiati tartufi bianchi.

Montepulciano

Un po’ più fuori mano rispetto alle altre destinazioni, situato a circa un’ora e mezza da Firenze, per Montepulciano vale sicuramente la pena percorrere qualche chilometro in più: arroccato sulla cima di un colle dal quale si gode di uno sconfinato panorama che spazia dalla Val d’Orcia alla Val di Chiana, Montepulciano è un borgo medievale di rara bellezza.

Piazza Grande è il cuore del paese, nonché il palcoscenico dei principali monumenti come il Duomo, il Palazzo Comunale, ed eleganti palazzi rinascimentali come Palazzo Contucci e Palazzo Torugi. Dalla piazza si snoda il Corso principale, dal raffinato gusto cinquecentesco, ricco di botteghe e cantine dove è possibile gustare il prelibato vino Nobile di Montepulciano, che è valso alla città la sua fama mondiale. All’esterno delle mura ci sono la Chiesa di Sant’Agnese, la Fortezza medicea del Sangallo e la trecentesca porta di Gracciano.

Montelupo Fiorentino

A soli 30 minuti da Firenze si trova Montelupo Fiorentino, un oasi tra verdi colline e boschi rigogliosi, lontano dal caos delle città. Oltre che per le sue bellezze storiche e le eleganti architetture di epoca medievale, questo piccolo paesino è divenuto celebre per la sua raffinata tradizione artigiana, tramandata di generazione in generazione: in particolare qui si producono preziose ceramiche e vetri pregiati. Presso il locale Museo della Ceramica è possibile scoprire il fascino di questi materiali ed ammirare i maestri fiorentini all’opera.

Collodi

A circa un’ora da Firenze, Collodi è la meta ideale per una gita in compagnia di tutta la famiglia: il piccolo borgo che ha dato vita alle Avventure di Pinocchio, è abbarbicato su per il pendio di una collinetta ,sviluppandosi in altezza con costruzioni sofisticate, ed è impreziosito da ville sfarzose e giardini variopinti; meritano una visita Villa Garzoni con il suo giardino, il quale ospita la Casa delle Farfalle dove è possibile ammirare decine di esemplari provenienti da tutto il mondo, e il Parco di Pinocchio interamente dedicato al burattino di legno più amato di sempre.

Certaldo, uno dei borghi più belli della Toscana





Source link

Redazione

Related post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: