Medimex: c’è Ligabue in streaming


Prosegue a Taranto il Medimex 2021, International Festival & Music Conference. La terza giornata, quella odierna, prevede numerosi eventi e attività. In programma due incontri d’autore: alle ore 16 in streaming Ligabue.

Trent’anni fa esordiva nel mondo discografico con il suo primo album, partendo per un favoloso viaggio che gli ha permesso di essere molti artisti diversi, un rocker e un cantautore, uno scrittore e uno sceneggiatore, un regista e un performer, calcando palcoscenici piccoli e giganteschi, creando mondi e storie, diventando ogni volta amico, fratello, compagno, amante, dei milioni di persone che hanno legato le loro vite alle sue canzoni. L’incontro sarà il modo per ripercorrere con lui questi trent’anni avvincenti, complessi, pieni di sorprese, di svolte, di invenzioni, provando a immaginare anche cosa sta ancora per arrivare.

Proseguono gli showcase di artisti pugliesi, spazioporto dalle ore 16 alle 18.30 e dalle 21.30 alle 00 in streaming, dedicati alla musica world con Radicanto, Terraross, i Tamburellisti di Torre Paduli,  Tarantula Garganica, Mascarimirì, Caludio Prima e progetto Se.Me, Maria Moramarco,  Mimmo Epifani & Josè Barros. Gli showcase sono rivolti a numerosi osservatori musicali italiani ed internazionali, promoter, manager, rappresentati di etichette discografiche, responsabili agenzie di comunicazione e ufficio stampa invitati dal Medimex.

Nel fitto calendario di appuntamenti spiccano, tra gli altri,  alle ore 17 al Caffè Letterario la presentazione del libro “Bologna 1980. Il concerto dei Clash in Piazza Maggiore nell’anno che cambiò l’Italia” di Ferruccio Quercetti e Oderso Rubini. Modera Dado Minervini.

Alle ore 18, Teatro Fusco in presenza e streaming, La New Wave in Italia con Oderso Rubini (Italian Records), Ciro Pagano (Gaznevada), Fabio Luzietti (Sky Arte), Garbo (cantautore), Enzo Mansueto (autore), Random. Modera Carlo Massarini, Gli “eighties” hanno parlato anche italiano. La rivoluzione del decennio, tra elettronica, post-punk e new wave, ha animato in maniera particolarmente vivace anche la scena italiana che, in quel momento, ha attraversato una delle sue fasi più avvincenti, li dove è nata quella musica “indie” che negli anni Novanta ha conquistato la scena e oggi ha rivoluzionato la cultura musicale del paese, la travolgente era della “new wave italiana”.

Alle ore 18.30, sempre al Teatro Fusco in presenza e in streaming, Aiello. “Meridionale” non è solo il titolo del suo ultimo album, è anche una condizione spirituale, creativa, culturale che può ben illustrare, in maniera ampia, l’approccio alla musica che ha Aiello. È un “soul man”, nel senso pieno del termine, che mette insieme tutti i meridioni del mondo, tra canzone, pop, rock, r’n’b e molto altro ancora, provando a definire un nuovo percorso, personale e appassionato, nella canzone italiana.

Alle 20.30, ancora, al Teatro Fusco, in presenza e streaming, la proiezione del documentario Creation Stories (2021, Nick Moran, 105’) presentato da Alan McGee (produttore discografico) in diretta streaming. Modera Ernesto Assante. Senza Alan McGee la musica britannica sarebbe stata profondamente diversa. Il suo lavoro come produttore e musicista, dagli anni Ottanta in poi, con la Creation Records non solo ha permesso agli Oasis di trovare una casa discografica per il proprio esordio ma, soprattutto, a una intera generazione di artisti di avere una “casa” dove poter vivere e creare, rinnovando completamente la scena musicale del Regno Unito.

*Tutti gli appuntamenti di Medimex 2021 si svolgeranno nel rispetto delle norme anti COVID, ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su partecipa.medimex.it, dettagli e modalità di partecipazione sul sito web medimex.it

Share



Source link

Redazione

Related post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: