Le escursioni più belle da fare in Italia

 Le escursioni più belle da fare in Italia


Non solo spiagge bianchissime, mare cristallino e musei che ci invidiano in tutto il mondo: l’Italia regala anche dei percorsi spettacolari dove fare delle belle escursioni.

Che siano al mare o in montagna, tra i colli o al lago, vi basterà indossare un paio di scarpe comode, mettere lo zaino in spalla e partire! Il trekking è un modo alternativo per organizzare una gita fuori porta o addirittura per trascorrere le intere vacanze immersi nella natura.

L’Italia offre moltissime possibilità agli appassionati di escursionismo e ogni regione saprà conquistarvi con i suoi paesaggi mozzafiato.

Le escursioni in montagna

Quando si parla di montagna, non si può che partire dalle Dolomiti. Questa catena rappresenta uno scenario unico al mondo per fare trekking. La Regina delle Dolomiti, la Marmolada, al confine tra Veneto e Trentino, regala scenari pazzeschi e si possono anche avvistare animali selvatici. E’ un percorso piuttosto impegnativo, da affrontare con un’attrezzatura adeguata. Un’altra famosa escursione è quella delle Tre cime di Lavaredo: un viaggio di circa sei ore di media difficoltà.

Tra Marche e Umbria si sviluppa invece il Parco dei Monti Sibillini, uno die luoghi più suggestivi del centro Italia. Qui la natura rigogliosa e laghetti nascosti fanno da sfondo a percorsi di media difficoltà.

In Abruzzo si trova il meraviglioso Corno Grande, un percorso di circa otto ore da cui si può assistere allo scenario mozzafiato del massiccio del Gran Sasso. Tra Calabria e Basilicata si estende infine il Parco del Pollino, l’area protetta più grande d’Italia. Oltre a splendidi sentieri, troverete anche diverse aree dove rilassarvi e godere della natura circostante. 

Le escursioni al mare

Il trekking non è solo sinonimo di montagna. Ci sono percorsi affascinanti anche con vista mare. Per esempio, il Golfo dei Poeti, nella parte orientale della Liguria, offre sentieri di ogni tipo.

Passeggiate brevi lungo il mare o trekking più impegnativi verso l’entroterra: avrete solo l’imbarazzo della scelta. Il filo conduttore, però, saranno i panorami spettacolari che si aprono sulle acque blu del mar Ligure. In Toscana c’è l’Isola di Capraia, ancora selvaggia e poco conosciuta dai turisti: si tratta della meta ideale per chi cerca escursioni poco battute.

La Riserva dello Zingaro, in Sicilia, è una vera e propria perla. Il sentiero è poco più lungo di 7 chilometri e si trova all’interno di un’area naturale protetta. L’itinerario consente di ammirare il magnifico mare che bagna questa costa e, quando sarete stanchi, potrete fare un tuffo. Infine il Sentiero degli Dei, da Agerola a Nocelle, sulla costiera amalfitana. Si tratta di uno degli itinerari di trekking più suggestivi d’Italia. 

In collina e al lago

Non dimentichiamoci, poi, delle magnifiche colline e dei laghi che caratterizzano il panorama italiano. Da non perdere un’escursione sul lago di Como, uno degli specchi d’acqua più belli al mondo: oltre alla natura, potrete visitare anche i suoi suggestivi borghi percorrendo, per esempio, i 10 chilometri della Greenway del Lario.

La strada del vino, che attraversa la parte più a nord della Toscana, è un percorso variegato che comprende mare, colline e montagna. Potrete visitare le aziende vitivinicole, i borghi e i castelli che caratterizzano questa zona. 

Fare trekking in sicurezza

Se non si è esperti o allenati, è bene non avventurarsi da soli su sentieri impegnativi che richiedono un minimo di preparazione fisica e di attrezzatura. E’ meglio quindi affidarsi a guide esperte e capaci: i viaggi di trekking organizzati stanno prendendo sempre più piede, di conseguenza anche la gamma di proposte si è ampliata e soddisfa davvero le esigenze di tutti.

 



Source link

Redazione

Related post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: