Lamborghini, raduno record per Movember: 1500 auto – Mondo Auto

 Lamborghini, raduno record per Movember: 1500 auto – Mondo Auto


Sabato 6 novembre, anno 2021, ben 1.500 Lamborghini hanno sfilato in tutto il mondo per sostenere la causa di Movember, dando così vita al più grande raduno ‘diffuso’ della storia della Casa del Toro. Questo perché, considerando che il marchio ha una presenza in ogni continente, sarebbe stato difficile portare le auto tutte in un posto solo.

Così, con spirito aggregativo ‘a distanza’, le cosiddette ‘Bull Run’ sono state organizzate da New York a Sydney, da Londra a Bangkok, da Roma a Città del Capo. Sono stati coinvolti direttamente 92 concessionari Lamborghini, che hanno aderito alla causa per raccogliere fondi e diffondere consapevolezza sull’importante tema della prevenzione della salute maschile – tema appunto principale della causa di Movember. I raduni più numerosi si sono tenuti in Nord America, con un totale di seicento auto partecipanti in ventidue Stati, e nel Regno Unito, dove i dealer britannici hanno riunito al Blenheim Palace nell’Oxfordshire oltre duecento clienti con le loro Lamborghini.

Le vetture presentavano cofani decorati con sticker a forma di baffi. I raduni non fermeranno l’iniziativa del marchio italiano, che è parte del gruppo Volkswagen; infatti per tutto il mese di Novembre è attiva una raccolta fondi avviata dalla fondazione su una piattaforma dedicata, dove poter effettuare donazioni.

Movember, ricordiamo, è una delle più importanti realtà benefiche che si occupano di cambiare il volto della salute maschile su scala mondiale, con particolare attenzione ai temi della salute mentale e della prevenzione dei suicidi, nonché del tumore a prostata e testicoli. Raccoglie fondi a favore di attività di ricerca innovative e programmi di supporto che permettano agli uomini di vivere più a lungo conducendo vite più sane e serene. Fino a oggi sono stati finanziati 1.250 progetti in tutto il mondo.


FP | Samuele Prosino



RIPRODUZIONE RISERVATA






Source link

Redazione

Related post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: