In visita sul lago di Como gli ambasciatori del turismo italiano nel mondo

 In visita sul lago di Como gli ambasciatori del turismo italiano nel mondo


Si è concluso il ricco programma di visite ed esperienze che i coordinatori delle sedi estere di ENIT – Agenzia Nazionale per il Turismo – hanno vissuto sul Lario dal 14 al 17 ottobre.  L’iniziativa, progettata dalla Camera di Commercio di Como-Lecco nel 2019 e rinviata a causa dell’emergenza sanitaria, ha portato sul nostro territorio undici delegati ENIT provenienti dalle sedi di Bruxelles, Monaco di Baviera, Zurigo, Londra, Madrid, Mosca, Parigi, Stoccolma, Vienna, New York, Los Angeles, per un educational tour alla scoperta delle location più suggestive del Lago di Como.

Gli 11 “ambasciatori” del turismo italiano nel mondo che si occupano di contatti con i media internazionali hanno potuto vivere il meglio che l’intero territorio lariano offre ai suoi visitatori: le ville e i loro giardini, le attività sportive outdoor, le prelibatezze gastronomiche, le gite in motoscafo e le vedute spettacolari dai monti della Valsassina.

Marco Galimberti – Presidente della Camera di Commercio di Como-Lecco commenta: “Questa iniziativa, proprio perché in “presenza”, assume un significato particolarmente importante: il ritorno alle esperienze reali e concrete, non più mediate da una realtà “in digitale”. L’ente camerale ha fortissimamente voluto e creato le opportunità per realizzare questa iniziativa contando sulla fattiva collaborazione di ENIT e degli operatori lariani del settore che, dimostrando grande disponibilità e forte entusiasmo, hanno gettato le basi per l’ingresso nella fase di transizione post Covid richiesta a gran voce da mesi.”

Grazie alla collaborazione degli albergatori, degli enti e degli operatori, il tour proposto, seppur in pochi giorni, è riuscito a condensare il meglio che il territorio può offrire al turismo internazionale. Alfonso Santagata, coordinatore sede ENIT Bruxelles sottolinea: “Ho particolarmente apprezzato la possibilità di vedere il ‘Lago di Como oltre il Lago di Como’. Siete riusciti a mostrarci tutte le proposte che il vostro territorio può offrire: dal lusso alla vacanza romantica, dall’enogastronomia alle esperienze all’aria aperta, fino alla montagna. Luoghi incredibilmente ricchi di quella che spesso viene identificata solo come una meta lusso/romantica. Aver scoperto l’Orrido di Bellano, il Lago Ceresio, la meno nota Lecco, l’incredibile Baggero è stata la parte più formativa del mio viaggio“.

Anche il direttore esecutivo di ENIT Giovanni Bastianelli non ha voluto mancare e ha seguito il tour per ben due giornate, segno di quanto sia sentita la collaborazione tra le istituzioni locali e l’Agenzia Nazionale per il Turismo che promuove l’Italia nel mondo. Il turismo internazionale rappresenta quasi il 70% degli arrivi sul lago di Como ed è un asset imprescindibile per il nostro territorio. Il mantenimento dell’attenzione dei player internazionali sulla destinazione Lago di Como richiede un presidio costante e attento, con la consapevolezza che sul mercato vi sono tante altre destinazioni di elevato richiamo turistico potenzialmente concorrenti.

Giuseppe Rasella, componente di Giunta camerale con delega al turismo dichiara: “Sono stati quattro giorni molto intensi per i delegati ENIT, che ho avuto modo di seguire personalmente in alcune tappe. Il ricco programma che abbiamo proposto ha cercato di offrire una sintesi del meglio che il Lago di Como e le sue montagne possono offrire in termini di servizi e attività outdoor: la visita alle ville storiche, la pedalata sulla ciclabile del lago di Garlate, il giro in motoscafo e l’ascesa in rifugio sui monti davanti alle piste da sci di Bobbio, i campi da golf, le location business più rinomate, e tanto altro ancora. Posso dire con orgoglio che in quest’occasione il lago di Como ha ‘dato’ il meglio di sé. I delegati ENIT hanno particolarmente apprezzato sia l’offerta del territorio che i servizi e la professionalità degli operatori e delle istituzioni lariane del settore dell’accoglienza e della promozione turistica. Siamo fiduciosi che questa esperienza porterà i suoi frutti e il Lago di Como avrà ancora più visibilità sulle piazze internazionali”.

 

 

Nelle foto alcuni momenti della visita





Source link

Redazione

Related post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: