Corridoi turistici, 6 mete “esotiche” pronte ad accogliere gli italiani – Evasioni

 Corridoi turistici, 6 mete “esotiche” pronte ad accogliere gli italiani – Evasioni


ARUBA – Aruba, Maldive, Mauritius, Seychelles, Repubblica Dominicana e Mar Rosso con Sharm El Sheikh e Marsa Alam sono le destinazioni pronte ad accogliere i viaggiatori italiani. Con l’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza sono stati istituiti i corridoi turistici covid free, cioè i viaggi turistici verso destinazioni extra Ue controllati e con precisi protocolli di sicurezza.
    Potranno accedere alle 6 località esotiche solo i viaggiatori muniti di green pass, con il vaccino o con i tamponi molecolari o salivari effettuati 48 ore prima della partenza e, in alcuni casi se il viaggio dura più di 7 giorni, ripetuti durante il soggiorno. Al rientro non è prevista alcuna quarantena per chi, nelle 48 ore precedenti, effettua un nuovo test con risultato negativo. Le misure di controllo riguardano anche le strutture ricettive, che sono selezionate secondo specifiche misure di sicurezza, e l’adozione di polizze Covid, che prevedano l’eventuale rimpatrio e l’assistenza sanitaria nel luogo di vacanza. L’ordinanza delle aperture, valida salvo proroghe fino al 31 gennaio 2022, consente di programmare le vacanze dei prossimi mesi fino a Natale e Capodanno. I Paesi extra Shengen che aprono al turismo, infatti, sono proprio destinazioni invernali e romantiche mete di viaggi di nozze. Le previsioni di prenotazioni, in base alle ricerche online sui siti di viaggi, sono molto incoraggianti anche se ancora piuttosto prudenti. Nel frattempo il mondo del turismo chiede al governo di evitare protocolli complicati o troppo rigidi. “Open for Happiness” è lo slogan di Aruba (aruba.com), isola delle Antille olandesi aperta alla felicità. Fuori dalla rotta degli uragani, l’isola caraibica è costantemente baciata dal sole e costeggiata da innumerevoli spiagge di soffice sabbia bianca. Tra le sue spiagge più belle c’è l’esclusiva – e privata – Flamingo beach dove si può fare il bagno con i fenicotteri rosa. Oppure si possono scegliere Eagle, Palm e Malmok beach, dove si praticano sport acquatici di ogni genere, mentre nella punta meridionale dell’isola si visita il parco Arikok in jeep lungo sentieri ben segnalati o attraverso pochi percorsi a piedi. La costa è un susseguirsi di luoghi perfetti dove fare immersioni, ma chi vuole esplorare i fondali senza bombole può salire a bordo di un sottomarino e visitare comodamente i relitti affondati. Tra le novità di Aruba c’è l’esperienza di una notte sull’isola privata Renaissance, per una vacanza romantica o per chi è in viaggio di nozze. Tutto è organizzato nei minimi particolari, dal viaggio in barca privata al maggiordomo con il nuovo pacchetto “Lover’s Island Overnight”.
    Le Seychelles chiedono a chi entra nel paradisiaco arcipelago al largo dell’Africa orientale di compilare l’Health Travel Authorisation sul sito seychelles.govtas.com, dimostrando di avere il green pass o i tamponi effettuati. In attesa di una maggior semplificazione si torna a viaggiare nell’arcipelago esotico di isole e atolli dell’oceano Indiano tra spiagge bianche e rocce di granito rosa levigate dall’acqua, tra parchi e baie incontaminate. Si torna a sognare una vacanza romantica e di benessere o di sport sulla bella e celebre isola di La Digue, sulla grande Mahè con la capitale Victoria e sull’accogliente e paradisiaca Praslin, che offre bagni indimenticabili ad Anse Lazio, considerata una delle spiagge più belle al mondo. Si torna a viaggiare a Curieuse, isola dove si possono vedere le tartarughe giganti, e sull’isolotto di Coco con i fondali più colorati e ricchi dell’arcipelago. Alle Seychelles si possono anche fare esperienze sportive come le arrampicate lungo le pareti di roccia granitica nel cuore di Mahè; oppure vacanze per tutta la famiglia con tante attività e un settore alberghiero diversificato e attento alle esigenze di chi viaggia con i bambini.
    Tornano operativi i resort della catena “Beachcomber”, che a Maurutius garantiscono la massima sicurezza e la formula “zero penali” in caso di cancellazione della vacanza. Sul sito mauritiusnow.com le webcam installate in punti chiave dell’isola mostrano in presa diretta lagune e spiagge con i mauriziani intenti nelle attività quotidiane, a dimostrazione di come Mauritius sia sicura e piena di vita.
    Con lo slogan “the sunny side of life” riparte il turismo italiano alle Maldive: gli atolli sono pronti ad accogliere viaggiatori, coppie e famiglie. Il tour operator Alpitour dall’apertura prevede un aumento di prenotazioni del 400 percento, un dato molto incoraggiante. Recentemente il governo delle Maldive ha messo all’asta 16 atolli dell’arcipelago con un contratto di locazione di 50 anni e una base di partenza da 210mila euro. L’iniziativa rientra in un programma di rilancio in chiave turistica e green: l’acquisto del terreno, infatti, è legato al vincolo di costruirvi strutture dedicate all’ospitalità secondo stringenti parametri paesaggistici ed ecosostenibili. Questo spingerà l’economia turistica e invoglierà a viaggiare nell’arcipelago più esotico, destinazione perfetta per Natale e Capodanno. Il tour operator KiboTours propone tre diverse e paradisiache location: il Sun Island Resort sull’isola di Nalaguraidhoo, il Paradise Island Resort sull’atollo di Male Nord e il Royal Island Resort a Horubadhoo.
    Tanta bellezza e alcune novità attendono i turisti italiani nella Repubblica Dominicana: nuove strutture alberghiere, come il Wyndham Dominicus Palace con un pueblito creolo pieno di negozi d’artigianato locale; più avventure sportive con le zipline più grandi dei Caraibi nella provincia di Puerto Plata e nei parchi avventura a Punta Cana. Quest’ultima, situata nella parte orientale della Repubblica Dominicana, ospita alcune delle migliori spiagge del mondo: chilometri di sabbia bianca, acque turchesi e una barriera corallina che attraversa la costa ornata da palme.
    L’Egitto apre le sue due località più famose del Mar Rosso: Sharm el Sheikh e Marsa Alam. Si torna a volare dalle principali città italiane e fioccano le offerte dei tour operator, che puntano anche a coinvolgere nelle vacanze le famiglie con i bambini. Anche il mondo delle crociere propone viaggi nel Mar Rosso, legati all’Arabia Saudita. (ANSA).
   



Source link

Redazione

Related post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: