Coronavirus, le ultime notizie dall’Italia e dal mondo sul Covid, il Green pass e i vaccini- Corriere.it

 Coronavirus, le ultime notizie dall’Italia e dal mondo sul Covid, il Green pass e i vaccini- Corriere.it


di Silvia Morosi

Gli aggiornamenti sul Coronavirus di mercoled 3 novembre

Entro la fine dell’anno si potr arrivare alla terza dose del vaccino anti-Covid ai 50enni, secondo il sottosegretario Costa. Nuovo protocollo del Governo per la scuola, che limita al minimo la didattica a distanza facendola scattare solo in caso di tre persone positive in una classe. Aumentano intanto i ricoveri in Italia. Possibile la proroga dello stato d’emergenza e delle limitazioni. Usa: via libera a Pfizer sui bimbi di 5-11 anni. Registrati oggi mercoled 3 novembre, in Italia 5.188 nuovi cosi di Covid e 63 vittime. Qui la mappa del contagio nel mondo.

18.51 – Aifa: la dose booster per J&J rafforza la risposta immunitaria a 6 mesi dalla prima dose

Via libera dalla Commissione tecnico scientifica dell’Aifa alla dose booster eterologa per i vaccinati con J&J. Si ritiene, pertanto – afferma la Cts – che per i soggetti vaccinati con Covid-19 Janssen sia opportuna la somministrazione di una dose booster eterologa con vaccino a mRNA (nei dosaggi autorizzati per la dose booster) a partire da 6 mesi dalla prima dose.

Ore 18.13 – 376 classi in quarantena nelle scuole della Lombardia

Salgono a 376 classi in quarantena nelle scuole della Lombardia, per un totale di 7.682 alunni e 212 operatori scolastici in isolamento. quanto emerge dal nuovo report settimanale di monitoraggio sulla diffusione del Coronavirus nelle scuole della regione, relativo alla settimana tra il 25-31 ottobre e diffuso oggi dall’assessorato al Welfare. Si tratta di oltre 100 classi e 2.400 alunni in pi rispetto alla settimana precedente (dal 18 al 24 ottobre), che aveva fatto registrare 268 classi, 5281 e 224 operatori in isolamento.

Ore 18.06 – Friuli Venezia Giulia, sale a 140 casi il focolaio legato alle proteste di Trieste
Nel commentare i dati giornalieri in regione, il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi ha reso noto l’aumento del focolaio di Trieste: Il focolaio localizzato dopo le manifestazioni dei giorni scorsi continua ad aumentare: dai 93 casi positivi di tre giorni fa, oggi siamo a quota 140; di questi, 5 persone hanno dovuto ricorrere al ricovero ospedaliero.

Ore 17.30 – Regno Unito: 41.299 nuovi casi e 217 decessi

Nel Regno Unito registrati nelle ultime 24 ore 41.299 nuovi casi (ieri erano 33.865) mentre i decessi sono 217: ieri avevano sfiorato quota 300 (293).

Ore 17.22 – Oggi in Italia 5.188 nuovi casi e 63 morti

Sono 5.188 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, ieri erano stati 2.834. Sono invece 63 le vittime in un giorno (ieri 41). Qui il bollettino completo con i casi regione per regione:

Ore 16.45 – Scala: sospetto positivo nell’orchestra, saltano i concerti di Barenboim

A causa di un sospetto positivo al Covid nella Staatskapelle Berlin, sono stati rimandati a data da destinarsi i concerti diretti da Daniel Barenboim questa sera e domani al teatro alla Scala per effettuare le necessarie verifiche e per garantire la massima sicurezza di tutti; orchestra, maestranze scaligere e pubblico. La Scala lo ha annunciato aggiungendo che il Maestro Barenboim si reso disponibile a esibirsi in un recital al pianoforte domani sera alle ore 20 eseguendo le tre ultime Sonate di Beethoven.

Ore 16.40 – Aumenta il cluster nella zona terme di Padova: 110 casi

Il cluster Covid nella zona termale padovana ha registrato negli ultimi 15 giorni un aumento dei casi, passando da una media di 80 unit di met settembre alle 110 attuali, con una tendenza in aumento. Il dato stato reso noto oggi dall’azienda Ulss 6 Euganea, che copre il comprensorio. Sono in particolare sette gli alberghi interessati dai contagi che, per il 90%, riguardano turisti. Focolai anche tra i bimbi in et scolare con 34 classi in quarantena.

Ore 16.17 – Brusaferro (Iss): Fuori dall’Italia la situazione complessa
Stiamo vivendo un evento epocale, la chiamiamo pandemia ma ci rendiamo contro che la nostra realt nazionale un passaggio; anche in questa fase dove la circolazione limitata, attraversiamo l’Adriatico e la situazione pi complessa. Cos Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanit (Iss), nel suo intervento al 54esimo Congresso nazionale della Societ italiana di igiene (Siti) a Lecce.

Ore 15.57 – Regno Unito, da aprile obbligo vaccino per sanitari
Da aprile nel Regno Unito, nonostante le critiche, la vaccinazione contro il Covid sar obbligatoria per tutto il personale a tempo pieno del Sistema nazionale sanitario (Nhs), in totale 1,2 milioni di operatori, come riporta il Guardian, sottolineando come il governo abbia posticipato alla prossima primavera l’entrata in vigore della misure nel timore – paventato dai sindacati – di un esodo del personale durante l’inverno, il periodo dell’anno in cui l’Nhs messo pi a dura prova. Secondo il giornale, l’annuncio ufficiale arriver domani.

Ore 15.44 – Speranza: Siamo in nuova fase di investimenti su Ssn
Con la nuova legge di Bilancio siamo in una nuova fase di investimenti sul Servizio sanitario nazionale: nel 2019 nel Fondo sanitario nazionale c’erano 114 miliardi e oggi approviamo una legge di bilancio in cui c’ l’impegno ad arrivare a 128 miliardi di euro nel 2024. Questo un salto inedito, in cos poco tempo. A sottolinearlo il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo al 54esimo Congresso della Societ italiana di igiene. Con il Recovery Plan, ha ricordato, ci sono inoltre altri 20 mld di euro. il segno – ha spiegato – di una nuova consapevolezza: l’idea dell’importanza del Ssn, che la cosa pi importante che abbiamo ed elemento essenziale per ripartire e aprire una nuova stagione.

Ore 14.58 – Vaccino J&J: nel Lazio booster da medici famiglia-farmacie

Nel Lazio si partir subito con il richiamo per i vaccinati con J&J da medici di famiglia e farmacie, come si apprende dall’assessorato alla Sanit. Sar possibile prenotarsi sul portale regionale dedicato a 180 giorni della prima dose.

Ore 14.45 – In Francia ritorna l’obbligo della mascherina a scuola
Torna l’obbligo di indossare la mascherina a scuola in 39 dipartimenti della Francia, come annunciato dal portavoce del governo, Gabriel Attal, a pochi giorni dal ritorno in classe dopo le vacanze di Ognissanti. Non appena la situazione si deteriora, ovviamente per motivi di sicurezza sanitaria, e voglio dire purtroppo, dobbiamo riattivare una serie di misure che avevamo revocato quando le cose erano migliorate, ha detto dopo il Consiglio dei ministri.

Ore 14.34 – Berlino, nuove restrizioni solo per i non vaccinati
Se la situazione pandemica si aggrava ulteriormente negli ospedali, le nuove restrizioni sono possibili solo per chi non vaccinato. Cos a Berlino Steffen Seibert, il portavoce del governo tedesco. La cancelliera molto preoccupata, ha aggiunto il portavoce, secondo il quale l’esecutivo favorevole a un rafforzamento delle regole che limitano l’accesso ai vaccinati e a chi ha un tampone negativo in Germania. Ieri era stata la stessa Angela Merkel, in una riunione dei vertici della Cdu, a evocare forti limitazioni nei confronti dei non vaccinati per contrastare la pandemia.

Ore 14.33 – IL PUNTO SUI VACCINI IN SICILIA


(Salvo Fallica) I nuovi dati sulle persone immunizzate in Sicilia vedono l’isola ad una percentuale del 75,47%, decisamente lontana dal dato superiore all’85% a livello nazionale. Fa riflettere il dato della provincia di Catania (la realt italiana con pi nuovi contagiati): solo il 72,51% di vaccinati (con punte dell’80% in citt e del 60% in alcune aree provinciali). Nel territorio etneo solo Caltagirone, la patria di Don Sturzo, supera l’84% di persone vaccinate, mentre vi sono realt come Misterbianco (grosso centro commerciale alle porte di Catania) fermo al 61%. Ma la questione non solo il territorio etneo. l’intera isola (seppur a macchia di leopardo) a essere indietro nella campagna vaccinale. Sicuramente pu aver inciso sul rallentamento — anche — la settimana in cui l’Isola stata colpita dall’uragano Apollo. Ma i dati generali mostrano che vi una minoranza consistente di persone non vaccinate (decisamente pi alta rispetto al resto d’Italia), anche tra gli over 60, che allo stato attuale non intende vaccinarsi. un dato da non sottovalutare.

Ore 14.06 – Sileri: La risalita dei contagi fisiologica, nessuna restrizione all’orizzonte
I contagi in risalita non mi preoccupano pi di tanto, una risalita fisiologica che segue un’ondata iniziata nel Nord Europa e che per in Italia stata ben controllata grazie al Green pass nella sua doppia veste di vaccinazione e diagnostica. Cos il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri , su La7. Quanto al ritorno di restrizioni Sileri ottimista. Al momento non mi sembra che ce ne siano all’orizzonte. La circolazione del virus aumenter – prevede il sottosegretario – ma gli ospedali non sono assolutamente sovraccarichi anche se i casi sono in risalita.

Ore 13.33 – Ok Oms a vaccino Covaxin, ma servono dati in gravidanza
Via libera dell’Oms al vaccino anti-Covid Covaxin sviluppato dall’indiana Bharat Biotech, che si aggiunge a quelli gi inseriti nell’Elenco Oms per l’uso in emergenza (Eul). L’Oms precisa tuttavia che i dati disponibili sulla vaccinazione delle donne in gravidanza con il vaccino Covaxin sono insufficienti per valutare la sicurezza o l’efficacia del prodotto nelle mamme in attesa.

Ore 13.13 – Boom di positivi in Veneto: pi di 700 in 24 ore. Ma l’alto numero di casi dovuto al cumulo di pi giorni
Sono 781 i nuovi contagi Covid riscontrati in Veneto, con una crescita nelle ultime 24 ore. Si registrano anche due nuovi decessi, come riportato nel bollettino della Regione aggiornato alle ore 8 di oggi. I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono 11.174 (+171). In crescita anche il numero dei pazienti ricoverati in ospedale: nei reparti non critici sono 225 (+7) e nelle terapie intensive 41 (+2). In relazione al report, la Direzione Prevenzione della Regione precisa, in una nota, che l’alto numero di positivit (781 casi) e dei tamponi dovuta al fatto che, da varie strutture, sono stati caricati i dati cumulativi di tre giorni e non delle ultime 24 ore. I casi effettivi di oggi sono 443. Altri 332 sono da imputare ai tre giorni scorsi.

Ore 13.02 – Ok Cts Aifa a booster J&J dopo 6 mesi con vaccino mRna. Richiamo coinvolge 1,5 milioni di italiani
La Commissione tecnico-scientifica dell’Aifa, riunita da questa mattina, ha dato un parere favorevole alla dose booster con un vaccino a mRna a partire da 6 mesi dalla prima dose con il vaccino J&J. Nel pomeriggio arriver il via libera dell’Agenzia italiano del farmaco (Aifa). Sulla base dei dati scientifici disponibili, la protezione dalle forme gravi di Covid e dall’ospedalizzazione rimarrebbe stabile con il vaccino J&J fino a sei mesi, si legge in una nota. Sono poco meno di un milione e mezzo gli italiani interessati dal via libera della Commissione tecnico scientifica dell’Aifa al richiamo per chi ha ricevuto il vaccino monodose Johnson & Johnson.

Ore 12.55 – La situazione della Sicilia: a Catania il numero dei nuovi contagiati superiore a quello dell’intera Lombardia

(Salvo Fallica) La Sicilia continua ad essere un caso sul fronte della lotta al Covid-19. Sul piano complessivo al secondo posto in Italia per l’incremento di contagi dopo il Lazio, ma il dato pi preoccupante la crescita progressiva. Ed in particolare il record in negativo di Catania, la citt allo stato attuale con pi crescita di contagi in Italia. Basti pensare che nella sola citt metropolitana ai piedi dell’Etna si sono registrati nell’ultimo giorno 239 nuovi casi di positivi, pi di quanti ne ha comunicati l’intera Lombardia. Un’anomalia che non si registra in nessun’altra citt dell’Isola. E che fa balzare la Sicilia al secondo posto in Italia. Gli attualmente positivi nella Regione sono 7.611 con un aumento di 227 casi rispetto al giorno precedente. I guariti sono 153 mentre le nuove vittime sono 3, che portano il totale dei decessi a 7.022. Sul fronte ospedaliero sono adesso 345 ricoverati, 9 in pi rispetto a ieri mentre in terapia intensiva sono 40, quattro in pi rispetto a ieri.

Ore 12.46 – Mosca non estender il lockdown leggero luned
La stabilizzazione della diffusione del coronavirus a Mosca permette di non estendere il regime di giorni non lavorativi da luned. Cos il sindaco della citt, Sergei Sobyanin. Mosca entrata in un lockdown leggero dal 28 ottobre per interrompere la catena dei contagi.

Ore 12.40 – Brasilia decreta fine obbligo mascherina all’aperto
In Brasile, il governo del Distretto Federale, dove ha sede la capitale, Brasilia, ha decretato la fine dell’uso obbligatorio della mascherina a partire da oggi. Il governatore Ibaneis Rocha, alleato del presidente Jair Bolsonaro, ha autorizzato la circolazione senza mascherina nelle strade e in altri luoghi pubblici all’aperto, ma ha mantenuto l’obbligo in spazi chiusi come uffici statali, ospedali e scuole. Il primo capoluogo ad adottare il provvedimento, una settimana fa, era stato Rio de Janeiro, dove gi fervono i preparativi per la festa di Capodanno e per il Carnevale di febbraio 2022. Sempre a Brasilia oggi sono riprese anche le lezioni in presenza in tutte le scuole pubbliche, con la frequenza obbligatoria degli studenti, ma il provvedimento stato impugnato dal sindacato dei docenti locale.

Ore 12.27 – IL REPORT DELL’OMS : +3% casi e +8% morti in 7 giorni nel mondo, in Europa +6% e +12%
Sono poco pi di 3 milioni i nuovi casi di Covid-19 segnalati a livello globale tra il 25 e il 31 ottobre, con una leggera tendenza al rialzo (+3%) secondo quanto riferisce l’Organizzazione mondiale della sanit nell’ultimo report settimanale sull’andamento della pandemia. Oltre 50mila i decessi segnalati nel periodo in esame, aumentati dell’8% rispetto ai 7 giorni precedenti. Anche questa settimana spiccano le variazioni relative all’Europa, l’unica regione Oms a registrare un incremento dei contagi (+6%), e la seconda per aumento delle morti (+12%) dopo il Sud-Est asiatico (+50%). Al 31 ottobre, calcola l’agenzia ginevrina, sono oltre 246 milioni i casi di Covid confermati da inizio pandemia e quasi 5 milioni i decessi.

Ore 12.23 – Brasile, superate le 608 mila vittime. Ma la media dei decessi in calo del 31% rispetto a due settimane fa
Il Brasile ha superato i 608 mila decessi per coronavirus, con i 164 segnalati nelle ultime 24 ore, che hanno elevato il totale dall’inizio della pandemia a 608.118. La media mobile dell’ultima settimana stata di 261 casi al giorno, con un calo del 31% rispetto alla media di 14 giorni fa. Il numero totale dei contagiati intanto salito a 21.818.812, tenendo conto dei 6.383 delle ultime 24 ore, quando la media settimanale stata di 10.073, ovvero del 16% in meno rispetto a due settimane fa. Allo stesso tempo, 154,8 milioni di persone hanno ricevuto almeno una dose dei vaccini anti-Covid, che equivale al 72,5% della popolazione (qui la mappa del contagio nel mondo).

Ore 11.59 – Pi di 100 morti al giorno in Germania. Serve accelerare su terza dose, come in Israele: i dati del Robert Koch Institut
In un giorno ci sono di nuovo oltre 100 morti. I numeri sono preoccupanti. Cos il presidente dell’istituto tedesco Robert Koch, Lothar Wieler, in conferenza stampa a Berlino. La quarta ondata si sviluppa esattamente come immaginavamo proprio perch molti non si sono vaccinati, ha aggiunto. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 194 decessi (con e per Covid), una settimana fa erano stati 114. La Germania vuole accelerare sui richiami del vaccino con la terza dose, ha detto il ministro della Salute Jens Spahn, prendendo come modello Israele, che riuscita a far abbassare la curva dei vantaggi grazie alla terza dose. Quella che stiamo vivendo una pandemia dei non vaccinati, ed enorme, spiega il ministro della Salute Jens Spahn, auspicando che il governo metta in atto misure pi severe per contrastare la diffusione del virus e in particolare attui restrizioni nei luoghi pubblici.

Ore 11.51 – Allarme in Gb: Il Natale potrebbe essere problematico
Il Natale potrebbe essere problematico in Gran Bretagna, dove si sta registrando un aumento di casi di Covid. Cos alla Bbc il consulente del governo britannico e vice capo della Sanit inglese, Jonathan Van-Tam, parlando di mesi invernali potenzialmente problematici. Per evitare un nuovo lockdown, secondo Van-Tam occorre mostrare cautela durante i mesi invernali, ma in particolare nei prossimi due mesi. Anche come festeggeremo il Natale, dipende da quanto siamo cauti. Fondamentale sar il modo di comportarsi della comunit, ma anche i programmi di vaccinazione. Per trovarsi in acque pi calme bisogner attendere la primavera, mentre ora ancora il tempo di correre.

Ore 11.11 – Il ministro dell’Istruzione Bianchi: La pandemia ci ha insegnato che siamo responsabili degli altri
Credo sia la prima volta, da tempo, che abbiamo chiaro che i problemi si risolvono tutti insieme. Abbiamo scoperto che la salute non un bene individuale, ma collettivo. La pandemia ci ha insegnato che se tutti non ci rendiamo responsabili degli altri siamo tutti a rischio. Cos il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, nel corso della prima edizione di RiGenerazione Scuola, al via oggi.

Ore 10.54 – Donati a ReiThera 1,4 milioni di dollari dalla Fondazione Gates per i vaccini contro Covid e Hiv
Un finanziamento di 1,4 milioni di dollari dalla Bill & Melinda Gates Foundation per lo sviluppo di nuovi vaccini basati sulla piattaforma proprietaria GRAd. A riceverlo l’azienda biotech italiana ReiThera Srl, che lo annuncia in una nota. Il programma finanziato si concentrer su due obiettivi chiave, si legge: Sviluppare vaccini di seconda generazione in grado di fornire una copertura pi ampia contro le varianti di Sars-CoV-2 che destano preoccupazione, e supportare l’iniziativa contro l’Hiv della Fondazione per la generazione di vaccini innovativi.

Ore 10.41 – Ema, stop revisione monoclonali Lilly dopo ritiro azienda
L’Agenzia europea del farmaco Ema stoppa la procedura di revisione continua sugli anticorpi monoclonali bamlanivimab ed etesevimab sviluppati da Eli Lilly per il trattamento di Covid, dopo che l’azienda ha informato l’Ema che si stava ritirando dal processo. A comunicarlo l’ente regolatorio Ue in una nota, precisando che comunque i pazienti possono continuare a ricevere i farmaci in base alle disposizioni nazionali.

Ore 9.54 – In Russia nuovo record, 1.189 morti nelle 24 ore
In Russia nelle ultime 24 ore sono morte 1.189 persone a causa del Covid, il numero pi alto da inizio epidemia, come fa sapere il centro nazionale per la lotta al virus (qui la mappa del contagio nel mondo).

Ore 9.49 – In Polonia oltre 10.400 casi (+24% della settimana scorsa)

La Polonia ha registrato pi di 10.400 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, con un aumento del 24% rispetto alla scorsa settimana, come confermato dal portavoce del governo Piotr Muller a Radio Plus. L’ultima volta che in Polonia si sono registrati pi di 10mila contagi in un giorno stato a fine aprile.

Ore 9.37 – Repubblica Ceca: sfiorati quasi 10mila casi in 24 ore
Sono quasi 10mila i nuovi casi segnalati nella Repubblica Ceca nelle ultime 24 ore, come reso noto dal ministero della Salute riferendo di 9.902 contagi, il numero pi alto da marzo. Inoltre, per la prima volta da maggio, i malati di coronavirus ricoverati hanno superato i 2mila, di cui 288 persone in terapia intensiva.

Ore 9.24 – Australia: in cantiere vaccino efficace contro tutte le varianti
Un vaccino universale, efficace anche contro tutte le future varianti del Covid, e capace di attivare anticorpi che neutralizzano la parte immutabile della proteina spike del SARS Cov-2. questo il progetto a cui stanno lavorando gli scienziati del Garvan Institute di Sydney, che hanno studiato migliaia di anticorpi. I ricercatori hanno gi testato diverse immunizzazioni in topi di laboratorio e i risultati sono stati pubblicati sulla rivista Immunity.

Ore 9.11 – In Olanda torna l’obbligo di mascherine nei luoghi pubblici
Torna l’obbligo dell’uso nella mascherina negli spazi pubblici in Olanda, dove si stanno ripristinando le misure per combattere il coronavirus. Ad annunciarlo, gi ieri, il primo ministro Mark Rutte, spiegando che il governo reintrodurr le regole di distanziamento sociale, estendendo i cosiddetti pass Covid a luoghi come musei e terrazze dei ristoranti. Le autorit olandesi hanno — inoltre — consigliato il lavoro da casa per almeno met della settimana e di evitare viaggi nelle ore di punta.

Ore 9 – Costa: Pronti a considerare obbligo vaccinale per categorie
L’obbligo vaccinale per alcune categorie
non assolutamente un tab e siamo pronti a prenderlo in considerazione. Ora affrontiamo queste settimane, vediamo quali saranno i dati delle vaccinazioni, dopodich ci auguriamo che vi sia un senso di responsabilit che prevalga. Ci che ci protegge — infatti — il vaccino e non il tampone, ha poi proseguito il sottosegretario Costa a Radio Anch’io. Non corretto che chi si vaccinato debba sopportare misure restrittive a causa di una minoranza che non si vaccinata.

Ore 8.26 – Costa: prematuro parlare di prolungamento dello stato emergenza. Obiettivo 90% vaccinati per rivedere Green Pass
Come ha detto Draghi, le eventuali valutazioni sul prolungamento dello stato di emergenza le faremo al momento opportuno. Credo che oggi sia prematuro questo tipo di riflessione. Cos il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, su Cusano Italia Tv. Dobbiamo affrontare le prossime settimane con prudenza e senso di responsabilit, ma dobbiamo anche dire — ha aggiunto — che oggi i cittadini non vaccinati possono usufruire delle libert che sono state riconcesse grazie ai 45 milioni di concittadini che si sono vaccinati, comprendendo come la vaccinazione non sia solo uno strumento per proteggere s e gli altri, ma sia anche uno strumento per tornare alla normalit. L’obiettivo — ha concluso — raggiungere il 90% dei vaccinati. A quel punto credo si possa aprire una fase nuova e rivedere anche le misure restrittive, come l’utilizzo del Green pass.

Ore 8 – Via libera vaccini Pfizer a bambini 5-11 anni
Da oggi negli Usa i pediatri potranno somministrare per la prima volta il vaccino contro il coronavirus ai bambini di et compresa tra i 5 e gli 11 anni. Il via libera stato dato dalla direttrice dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, Rochelle Walensky. Si tratta di un momento cruciale nella lotta contro la pandemia, che ha ucciso 745mila persone negli Stati Uniti e contagiato quasi due milioni di bambini. Sappiamo che milioni di genitori non vedono l’ora di far vaccinare i propri figli, ha affermato Walensky in una nota. Siamo a una svolta nella nostra battaglia, ha aggiunto il presidente Joe Biden, precisando che la campagna di vaccinazione per i piccoli potr iniziare dall’8 novembre.

Ore 7.30 – IL PUNTO SULLA VACCINAZIONE IN ITALIA

Il totale delle somministrazioni di vaccino sale a 90.072.380. Emerge dai dati del Report vaccini anti Covid-19 aggiornati a mercoled 3 novembre. Ammonta a 46.656.290 il totale con almeno una dose, pari all’86,38% della popolazione over 12. Sono invece 44.864.608, pari all’83,07% della popolazione over 12, le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Sono — infine — 277.975 le persone che hanno ricevuto la dose addizionale.

3 novembre 2021 (modifica il 3 novembre 2021 | 19:08)



Source link

Redazione

Related post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: