A Bordighera si pratica l’Obstacle Course Race: Life Revolution Asd si qualifica agli Europei e ai Mondiali

 A Bordighera si pratica l’Obstacle Course Race: Life Revolution Asd si qualifica agli Europei e ai Mondiali


Bordighera. Nella città delle palme si pratica l’Ocr (Obstacles Course Race), una disciplina sportiva che consiste in una gara di corsa ad ostacoli, presso il campo attrezzato con ostacoli artificiali allestito a Villa Sorriso. Life Revolution Asd, dal 2019, propone infatti diverse attività, come Ocr, Mud Run, Bootcamp e Ninja, pensate per essere eseguite all’aria aperta e a contatto con la natura con lo scopo di diffondere uno stile di vita sano ed equilibrato.

«Life Revolution nasce dall’idea di voler diffondere l’importanza di seguire uno stile di vita sano ed equilibrato e far conoscere al mondo Ocr, Mud Run, Bootcamp, Ninja. E’ un’associazione dilettantistica, riconosciuta dal Coni e dallo Csen, che propone attività pensate per essere eseguite all’aria aperta e a contatto con la natura. Abbiamo al nostro interno la squadra Were Bunnys. E’ una community di appassionati dove ci si può divertire, stare in compagnia ed rimanere in forma. Al momento siamo l’unico Boot Camp Masch in Liguria, capitanato dall’atleta Manuel Di Dato, istruttore senior Bootcamp masc, che ha partecipato ad Europei e Mondiali rappresentando l’Italia con grande orgoglio. Da un’idea di Manuel abbiamo deciso di aprire un campo, visto che in Italia non c’erano tanti posti in cui potersi allenare e prepararsi soprattutto in vista di una competizione importante, come gli Europei o il Mondiale. Abbiamo così pensato e realizzato tutti gli ostacoli. Ringraziamo Villa Sorriso che ci ha permesso di allestire qui un campo attrezzato» – spiega Valentina Deagostini.

Life Revolution Asd

«L’Ocr (Obstacle Course Race) è una corsa a ostacoli dai 10 km in su, che viene prevalentemente effettuata su circuiti sterrati, a volte impervi, fra boschi e fiumi, durante la quale chi partecipa deve superare varie sfide fisiche sotto forma di ostacoli che possono essere naturali o artificiali. Le gare variano principalmente dagli ostacoli utilizzati, possono essere Ninja Warrior, “Ninja Races”, gare su pista, eventi urbani e di fondo» – afferma la 29enne – «Ogni organizzatore di gara può scegliere la tipologia di ostacoli, molti sono simili a quelli usati nell’addestramento militare, mentre altri sono unici e vengono impiegati lungo il percorso per testare resistenza, forza, velocità e agilità. Durante la gara vengono dati tre braccialetti a ogni partecipante che deve affrontare più o meno 12 km e 26-27 ostacoli, ogni volta che uno non riesce a superare un ostacolo viene tagliato un braccialetto, se si arriva alla fine del percorso con un solo braccialetto si avrà una penalty loop, che consiste nel trasporto di qualcosa che ti dà penalità di tempo ma fa recuperare i braccialetti persi. Se si perdono tutti i braccialetti si va fuori classifica. Lo scopo è quello di riuscire a fare tutta la corsa e superare tutti gli ostacoli nel minor tempo possibile con i braccialetti. A differenza di una Spartan race, l’ostacolo è molto importante. La difficoltà maggiore è sicuramente riuscire a gestire tutta la gara, studiare il percorso e saper gestire le forze».

Life Revolution Asd

Domenica scorsa alcuni atleti di Life Revolution Asd hanno partecipato ad una gara andata in scena a Rapallo, riuscendo a qualificarsi ai mondiali che si terranno o a Londra o in Canada. Si tratta di Valentina Deagostini, Manuel Di Dato e Paolo Agnese. «Siamo stati anche premiati come team più numeroso e per la ragazza più giovane di questo sport. Abbiamo conquistato anche cinque qualifiche agli Europei, che saranno in Val di Fiemme il 9 dicembre 2022. Andremo io, Manuel Di Dato, Paolo Agnese e Satia Gangale. Non ci appettavamo così tante qualificazioni. E’ uno sport che sfortunatamente non ha ancora moltissimo seguito e non è tanto semplice. Poche donne praticano questo sport, ragazzine giovani ancora meno» – racconta l’atleta Valentina. Domenica 10 ottobre gli atleti di Life Revolution Asd parteciperanno a Firenze all’ultima tappa del campionato italiano che darà la possibilità di qualificarsi per gli Europei.

Life Revolution Asd

Attualmente all’interno del campo sono attivi corsi per bambini e ragazzi, dai 4 anni ai 18 anni, adulti e donne: «Non c’è un limite di età per praticare questo sport. Organizziamo corsi per tutti di Calisthenics, Ninja Ocr, Ninja kids, Ninja girl, functional training, stage parkour, acrobatica e yoga. Dai 4 ai 6 anni si fa un lavoro di studio del corpo, dello spazio e del movimento. Dai 7 anni in su si sviluppa di più la forza, poi la preparazione fisica e infine come affrontare l’ostacolo. Dai 14 anni, invece, incominciamo a introdurre i ragazzi, se vogliono, nel mondo agonistico portandoli a provare qualche gara. Al momento abbiamo più o meno 300 iscritti come associazione sportiva. Quest’estate abbiamo allenato 750 persone a settimana perché abbiamo fatto progetti con le scuole estive della zona. Inoltre le scuole Ruffini venivano a fare l’ora di educazione fisica qui da noi. E’ un progetto che speriamo di ripetere anche quest’anno. Manuel segue gli adulti e chi si prepara per partecipare a una gara, mentre io seguo principalmente i bambini e le donne che desiderano avvicinarsi a questo sport. Faccio questo sport da ormai quattro anni» – dice l’istruttrice Valentina.

Life Revolution Asd

Il 16 e il 17 ottobre Life Revolution Asd ospiterà l’Accademia Sportiva per una sessione live del corso formativo per diventare preparatore atletico di 1 livello nella specialità Ocr. Il corso sarà tenuto dal dottor Marco Dalessandro, docente e referente Ocr, che avrà al suo fianco atleti e formatori, tra i quali Manuel Di Dato. «Abbiamo molti iscritti ma non ci sono istruttori, visto che non esiste ancora una federazione, e così abbiamo deciso di ospitare un corso per chi vorrà diventare preparatore atletico. E’ aperto a tutti. Due giorni di preparazione durante i quali verrà affrontata sia la teoria che la pratica. Si imparerà come programmare al meglio la pianificazione annuale degli allenamenti, come affrontare gli ostacoli di gara con la miglior tecnica e nel minor tempo possibile, come insegnare a qualcuno ad affrontare l’ostacolo e come fare assistenza a qualcuno che fa l’ostacolo. Il primo giorno sarà incentrato su “the move inside”, dal movimento al gesto atletico, Joint Mobility Movement, da articolazione ad articolazione proiettandosi così al Bodyweight training, singolo e in coppia, carico interno vs carico esterno, analisi progressioni e regressioni con ausilio Suspension training. Il secondo giorno invece si parlerà di “safe & power”, dal gesto atletico al gesto tecnico, tecnicismo nella corsa, dagli appoggi podalici alle andature progressive/regressive. Verranno affrontate anche le visioni sugli ostacoli di gara: approccio in sicurezza, approccio tecnico costruito sui feedback dei campioni e approccio didattico dell’insegnante su terzi. E’ un corso di primo livello, in totale ce ne sono 5. Abbiamo perciò la possibilità di far crescere un po’ questo sport» – anticipa Valentina.

Life Revolution Asd

L’obiettivo futuro di Life Revolution è quello di riuscire a organizzare una gara a Bordighera: «Ci piacerebbe organizzare una gara sia nella struttura che al di fuori sfruttando il clima, il mare e i percorsi in montagna del nostro territorio. Un gara di questo tipo porterebbe a Bordighera tante persone e gioverebbe anche al turismo locale» – svela Valentina.





Source link

Redazione

Related post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: